I Rolling Stones a Roma, finally!

É arrivato il momento tanto atteso, i Rolling Stones hanno annunciato il tour europeo che toccherá cittá come Lisbona, Zurigo, Madrid, Parigi, Roma e tante altre!

descarga

 

 

Qui i biglietti per il concerto dei Rolling Stones , in vendita per tutti gli appassionati della grande storica musica inglese degli anni ’60-’70 , un evento che si preannuncia essere incredibile perchè indimenticabile.

Nonostante il grave lutto della famiglia Jagger, lo storico leader della band che ha annullato il tour in Australia, ha confermato la sua presenza in Europa nei mesi estivi.

 

In Italia il concerto si svolgerá il 22 Giugno al Circo Massimo di Roma, su Tickebis i biglietti per i Rolling Stones Roma  sono giá disponibili anche se stanno andando a ruba, giorno dopo giorno.

Allora, non perderti il concerto dell’anno, partecipa all’evento e goditi lo spettacolo!

 

aprile 7, 2014 at 7:09 pm Lascia un commento

Miley Cyrus, tra marketing e realtà

È arrivato! Ragazze e ragazzi, finalmente il concerto di Miley Cyrus approda in Italia, l’8 Giugno, al Mediolanum Forum di Assago.

descarga

Un’esperienza da vivere, migliaia le/i teenagers che aspettano con trepidazione il momento tanto atteso. La loro icona pop sbarca in Italia per esibirsi in un concerto che si preannuncia sold out dopo pochi minuti. I biglietti del concerto della Cyrus su Ticketbis.

Miley, classe ’92, fisico asciutto, grandi occhi azzurri, pelle chiarissima e tanta tanta grinta. La RCA, sua casa di produzione da qualche anno, non ha dubbi: sará lei la nuova Madonna del 2014! Trasgressiva, “dirty”, bella, e molto sexy, nonostante il suo viso da ragazzina innocente, quelle forme poco pronunciate, la voce delicata, la Cyrus è un prodotto perfetto da vendere. In un’epoca dove l’originalitá e la voglia di sconvolgere un “ascoltatore” stufo di vedere sempre le stesse cose manca, le canzoni di Miley sembrano essere la svolta dopo Mozart, Rolling Stones, Queen, Amy Winehouse che ormai hanno fatto la loro storia e non torneranno piú. Il presente è adesso. E non importa che i suoi brani non vogliano dire nulla, non importa che le sue canzoni siano create dalle stesse tre note e la sua voce sia modificata al computer, la musica del 2014 è altro: la società è pronta a cambiare tendenza. Lontana da apprezzare l’essenza della parola MUSICA, quella di Miley è fondamentale per un aspetto: tante teenagers ( e non solo) si rispecchiano in lei perchè grintosa,capricciosa, sicura di sè, copiano la stessa forza per poter vivere una vita al massimo, proprio come la sua. Non conta che vengano trasmessi messaggi negativi quali quelli della droga o dei tabú come del sesso a tre, Miley è vera e le sue fan devono, come lei,  rompere gli stessi schemi: basta con il buonismo, la donna deve essere sfrontata e incredibilmente sexy, di tutto il resto poco importa, perchè nel mondo narcisista e immeritevole in cui viviamo, questa é l’unica maniera per sopravvivere.

D’altronde non era mai successo prima che una donna fosse esagerata in questa maniera, che si denudasse, che facesse credere si masturbasse, che si drogasse e fosse tremendamente sexy con l’apparecchio ai denti. Ed è cosi: quando manca la vera “essenza” è sull’originalità che si deve puntare! Perché trasgressiva come Miley Cyrus non è stata nessuno…O forse si?!

gennaio 8, 2014 at 2:20 pm Lascia un commento

Biglietti Pearl Jam

Son passati pochissimi giorni dall’annuncio dei nuovi concerti dei Pearl Jam in Italia ma si può già affermare che entrambe le date saranno un successo grazie all’incredibile velocità con cui i biglietti sono stati comprati.

I Pearl Jam a Milano suoneranno per la prima volta a San Siro, uno dei templi della musica rock in Italia: può ospitare fino ad ottantamila spettatori e sembra proprio che il prossimo 20 giugno vedremo come risulta quando è pieno. Mancano pochi biglietti per fare il sold out e la maggior parte dei settori ormai non è più in vendita ai botteghini.

Stessa sorte anche per la data del 22 a Trieste: Eddie Vedder & co. hanno ottenuto un incredibile successo anche al Nereo Rocco e il numero di vendite ha superato le aspettative.

Niente paura, comunque, i biglietti per i Pearl Jam non sono introvabili: su Ticketbis, infatti, potete ancora trovarne e comprarli in pochi clik!

 

dicembre 23, 2013 at 2:23 pm Lascia un commento

Mondiali 2014: l’Italia in un girone di ferro

Venerdì scorso c’è stato il sorteggio dei mondiali, una festa in piena regola con musica, colori e celebrità. Noi, per non essere da meno, abbiamo organizzato la nostra piccola festa in ufficio per seguire il sorteggio e poter offrire a tutti i nostri utenti le pagine per i biglietti del mondiale 2014. Ok, forse le due feste non si possono paragonare, visto che la loro si teneva in un resort nella bellissima Costa do Sauipe, Bahia, mentre la nostra in un ufficio a Madrid, ma sono piccolezze che possiamo non tenere in considerazione ;) .

Sorteggio Mondiali 2014

A partire dalle 17:50 (del nostro fuso orario, in Brasile erano le 13:50) la bellissima Fernanda Lima e Rodrigo Hilbert hanno estratto insieme agli illustri ospiti (tra cui anche il nostro Fabio Cannavaro) le varie palline contenenti i nomi delle 32 squadre qualificate al torneo, posizionandole nei vari gironi secondo le regole della FIFA. Iniziando dal Brasile, l’unico per il quale già si sapeva il gruppo e la posizione, gli invitati hanno estratto pallina per pallina componendo gli otto gruppi che comporranno la prima fase del Mondiale in Brasile:

Fase a gironi - Mondiale

Gruppo A = Brasile, Croazia, Messico, Camerun

Gruppo B = Spagna, Olanda, Cile, Australia

Gruppo C = Colombia, Grecia, Costa d’Avorio, Giappone

Gruppo D = Uruguay, Costa Rica, Inghilterra, Italia

Gruppo E = Svizzera, Ecuador, Francia, Honduras

Gruppo F = Argentina, Bosnia, Iran, Nigeria

Gruppo G = Germania, Portogallo, Ghana, USA

Gruppo H = Belgio, Algeria, Russia, Corea del Sud

Come si può vedere, i gironi non sono proprio equilibrati: c’è a chi è andata meglio e a chi è andata peggio. Sicuramente all’Italia è andata peggio. Il nostro, forse, è il girone più difficile con tutte squadre che almeno una volta sono state campioni. Inghilterra e Uruguay sono due avversari non facili. La Costa Rica è quella meno in salita fra le tre partite e, se ci basiamo sull’unico incontro precedente, l’Italia potrebbe uscire vittoriosa contro i costaricensi, ma servono vittorie anche nelle altre per proseguire all’interno del Mondiale. Prandelli non è entusiasta del risultato del sorteggio anche per le destinazioni e gli orari in cui la nazionale azzurra giocherà: si inizia il 14 giugno alle 18 contro l’Inghilterra nella foresta amazzonica a Manaus, in un clima tropico-infernale e si continua in altre città caldissime, Recife e Natal, alle 13.

Il nostro CT comunque ha reagito con determinazione dicendo che non è importante chi affrontiamo ma come li affrontiamo, e non ha tutti i torti. Basta arrivare preparati. L’ultima volta che  l’Italia ha sfidato l’Inghilterra è stato agli europei e abbiamo vinto ai rigori. Come anche Capello conferma, la nazionale dei tre leoni è una grande squadra ma punta sempre su quei due o tre calciatori e l’Italia può superarla.

Ci si consola, inoltre, pensando che anche altri gironi sono abbastanza difficili, come quello della Spagna e della Germania. Mal comune mezzo gaudio. Più o meno.

dicembre 9, 2013 at 4:16 pm Lascia un commento

A volte ritornano

Backstreet Boys ora

Tornano con più tatuaggi, con più muscoli, più smaliziati ma sempre con lo stesso stile, la stessa energia e lo stesso successo. I Backstreet Boys si sono riuniti e, dopo vent’anni dal loro esordio, continuano a cantare per un pubblico di fan che, evidentemente, continua ad essere mondiale, come dimostra anche il tour intercontinentale che hanno organizzato e con il quale passeranno anche in Italia, a Milano.

Ritornano con nuovo disco ma, se non fosse perché effettivamente sono cresciuti, potremmo tranquillamente pensare che abbiano viaggiato nel tempo, perché il genere è sempre lo stesso e anche loro sono sempre gli stessi: continuano a ballare ed esibirsi davanti alle telecamere così come vent’anni fa.Backstreet Boys prima

Vedendo il loro ultimo video Show ‘Em (What You’re Made Of) non può non venire in mente il video di uno dei loro primi singoli (il primo ad entrare nelle Top Ten di tutto il mondo), Quit Playin’ Games (With My Heart). A parte qualche maglietta in meno, qualche barba in più e qualche viso un po’ più da uomo, le immagini non sono poi così differenti, no?

Siamo cattivi? Forse… ma con affetto! D’altra parte oltre a parlare di loro parliamo anche di noi, dei fan che vent’anni fa si entusiasmavano per il visino pulito di Nick Carter o per quello da ragazzo ribelle di A.J. e che, due decenni e molti chili dopo, sono ancora in prima fila ad aspettare la boy band fuori dall’albergo pronti a chiedere autografi, gridare, strapparsi i capelli per loro!

E quindi, quando loro tornano, torniamo anche noi.

novembre 27, 2013 at 1:39 pm Lascia un commento

Sicurezza e garanzia, priorità di Ticketbis

Il  percorso che Ticketbis ha intrapreso per garantire la sicurezza del suo servizio è stato lungo ma necessario per raggiungere i 6 milioni di utenti che ad oggi vanta, considerati la prova migliore che di Ticketbis ci si possa fidare.

Se Ticketbis è affidabile è grazie alle misure attuate destinate a garantire il processo di vendita. I venditori devono accettare numerose condizioni e, di conseguenza, il servizio  di Ticketbis è sicuro i e il grado di soddisfazione del cliente è alto. Un gran numero di utenti si affida a Tickebtis perchè è legale e internazionale. Trovano in questo sito la maniera perfetta per dare una seconda vita ai propri biglietti.

Il successo della piattaforma rende Ticketbis una buona fonte di occupazione. Nell’azienda lavorano piú di 200 persone distribuite in 15 Paesi, la maggior parte a Madrid, dove si trovano gli uffici centrali.

webticketbis_2

novembre 5, 2013 at 12:52 pm Lascia un commento

Ligabue: novità, cadute e tanto rock

Continuando sulla scia dei grandi annunci, parliamo degli ultimi arrivati direttamente da Correggio. Ligabue ha saputo tenere alta l’attenzione del pubblico sulla serie di informazioni che, a poco a poco, ha svelato al suo pubblico di più di due milioni di fan. E così, dopo aver annunciato l’uscita del nuovo album, poi la scaletta, poi la data, finalmente Liga ha anche rivelato il nome di questo nuovo lavoro che uscirà il 26 novembre: Mondovisione.

ligabue-concerti-mondovisione

Il come mai di questo nome è spiegato dallo stesso cantante che, ironicamente, ha fatto anche riferimento alla sua scivolata durante una delle serate tenute all’Arena di Verona lo scorso settembre: “Mi procuro una frattura durante un concerto e 2 minuti dopo può vedere la caduta un mio amico di Los Angeles. È ufficiale: siamo tutti in mondovisione. Mondovisione però” aggiunge “è anche la visione di un mondo”.

Insieme al nome del disco Ligabue ha anche programmato i primi concerti per il 2014 e messo in vendita i biglietti per il Ligabue – Mondovisione Tour, che lo vedrà esibirsi nuovamente negli stadi. Per il momento, i concerti annunciati sono a Roma, Milano e Catania ma conoscendo Liga, è probabile che verranno aggiunte altre tappe.

Ora come ora non sappiamo molto sul nuovo album che sarà protagonista nel prossimo tour, conosciamo solo i dettagli che ci ha fornito Ligabue. Non vediamo l’ora che esca il disco per sentire tutte le canzoni di cui, al momento, abbiamo ben chiaro solo il nome ma nel frattempo siamo più che felici di aspettare l’uscita ascoltando Il sale della terra, il primo singolo del decimo album di Ligabue!

ottobre 9, 2013 at 12:23 pm Lascia un commento

Articoli meno recenti



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.